La seconda Esposizione per la cultura e il turismo (CCTE) di Wuhan, Cina, è stata organizzata congiuntamente dall’Ufficio per la pubblicità del Partito Comunista Cinese, dal Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica Popolare Cinese e dal Governo popolare della provincia di Hubei. La seconda edizione della CCTE (Wuhan) ha puntato i riflettori su nuovi modelli, formati e scenari nella cultura e nel turismo, nell’obiettivo di facilitare lo sviluppo integrato dei settori.

The 2nd China (Wuhan) Culture and Tourism Expo (CCTE) 

L’esposizione, in programma dal 21 al 23 aprile, ha incluso una conferenza principale, sei sessioni, una piattaforma sul cloud per le transazioni e una serie di fiere commerciali per i prodotti destinati alla cultura e al turismo, con un’area espositiva totale di circa 80.000 metri quadri.

L’importante evento ha richiamato oltre 2.000 espositori del comparto turistico, sia cinesi che stranieri, autorità competenti di 15 paesi, tra cui Francia, Germania e Portogallo, oltre a organizzazioni internazionali del settore.

Sono stati predisposti padiglioni espositivi di 29 province, regioni autonome e città cinesi, oltre che della regione amministrativa speciale di Hong Kong, per mostrare gli splendidi scenari naturali e le diverse culture di tutto il colosso asiatico.

Durante l’esposizione è stato possibile visitare anche aree dedicate alle vivaci civiltà mondiali e alle risorse culturali e turistiche di numerosi paesi (a cura di Su Dan, in collaborazione con Xinhua Silk Road, sudan@xinhua.org).

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

 

Similar Posts